Amministrazione comunale a favore dell'ampliamento dell'offerta formativa scolastica

martedì 26 gennaio 2016

Ridicola moviola per il Piano di dimensionamento scolastico che dopo la sua approvazione, con la sola astensione del consigliere di centro destra Felicia Mazzocchi, nel consiglio provinciale dell'11 gennaio e la successiva conseguente deliberazione in regione Abruzzo, "ripassa" oggi per una tardiva quanto inutile Conferenza provinciale di organizzazione della rete scolastica che vede impegnati gli amministratori locali ad una "gita" a proprie spese fino al capoluogo per deliberare sul nulla.

E’ quanto sostiene con decisione la prof.ssa Eliana Morgante, Assessore all’Istruzione del comune di Celano che così intende evidenziare “non solo la ferraginosità dell’iter amministrativo seguito dagli enti locali, nello specifico Regione e Provincia, ma esprime anche delle perplessità per le conseguenti legittimità degli atti stessi. Infatti, solo dopo lo stucchevole valzer delle rispettive delibere  seguirà il provvedimento del Presidente della Provincia e una nuova ratifica regionale”.

In tutto questo – aggiunge l’assessore Morgante -  l'unica cosa che avrebbe dovuto avere rilievo è la voce inascoltata degli insegnanti che non hanno approvato, con motivazioni, il distacco del comune di Aielli da Celano.
 
Non sono state ascoltate e considerate le reali esigenze ed i normali bisogni dei cittadini, non sono state prese in esame le difficoltà organizzative e di gestione.
 
Insomma, non è stato fatto nulla di quanto potesse effettivamente rispondere ad un territorio che già in questo settore è in difficoltà.
 
È chiaro che alla fine quello che conta meno è un servizio scolastico degno di questo nome. Ma questa è un'altra storia”.
“Il Comune di Celano non demorde – prosegue Morgante – e tenendo conto delle concrete esigenze del territorio, punta decisamente a far in modo che venga ampliata l’offerta formativa della scuola nella Marsica.
 
L’Amministrazione comunale di Celano si è già dichiarata con fermezza a sostenere la nascita di un liceo musicale e coreutico nella Marsica. Assieme all’assessore Ezio Ciciotti abbiamo già manifestato pieno sostegno all’iniziativa, proposta dai consiglieri provinciali Felicia Mazzocchi e Gianluca Alfonsi. Una iniziativa che va sostenuta per svariati motivi quali le tradizioni musicali, il numero di studenti, il risparmio per le famiglie, la possibilità di utilizzare idonee sedi.

“Per questo – conclude l’assessore Morgante – riconfermo quanto già dichiarato con l’assessore Ciciotti: la possibilità di poter utilizzare come sede del nascente liceo l’auditorium Fermi di Celano, una struttura moderna, funzionale ed efficiente, dotata degli spazi necessari per ospitare una scuola di musica e di danza”.
 
Ufficio stampa