Piano delle opere pubbliche

martedì 1 dicembre 2015

Con la programmazione delle opere pubbliche da realizzare nei prossimi anni l’amministrazione comunale a guida del Sindaco Santilli, intende delineare il futuro della città.
 
Una nuova idea di città, più  funzionale, prenderà forma attraverso interventi mirati e puntuali di riqualificazione urbana dei quartieri. Un visione futurista, globale e moderna della città, insomma, ma con uno sguardo attento rivolto al presente.
 
Ed il momento attuale è fatto di tante iniziative, alcune avviate nella passata amministrazione, ed altre che stanno trovando nuova concretezza con l’avvento della nuova amministrazione.
 
Proprio il sindaco Settimio Santilli, nel corso di un colloquio con la stampa, ha illustrato i passaggi salienti del “pacchetto opere pubbliche”. Ebbene, vediamo quindi nel dettaglio quali sono gli interventi programmati in questi primi 5 mesi di consiliatura che, come ha tenuto a sottolineare il Sindaco, non hanno visto solo il concretizzarsi di progetti già avviati (ex. rione Pantane, nuovo campo sportivo, loculi vecchio cimitero, innumerevoli azioni per mantenere alto il decoro urbano ed altro ancora), ma ha visto anche il delinearsi e lo svilupparsi, in questo mantenendo fede a quanto preannunciato durante la scorsa campagna elettorale, di una pianificazione e programmazione che riguarderà l’intero territorio comunale.
 
Un’analisi globale delle criticità della città che ha permesso di produrre una programmazione e pianificazione degli interventi da fare, definita e puntuale.

Nella seduta del consiglio comunale di sabato scorso, è stata varata quindi, la più importante riqualificazione urbana della nostra città degli ultimi 30 anni, a partire dal rione Coste Aia, sia le strade sopra via dell’Aquila, sia sotto, fino ad arrivare a Piazza Aia.
 
Nel quartiere sono previsti interventi di demolizione e rifacimento del manto stradale compresa la rete idrica e fognaria, il rifacimento di scalinate e marciapiedi con conseguente abbattimento delle barriere architettoniche e l’adeguamento e completamento della pubblica illuminazione.
 
L’importo dei lavori, che interesesseranno una superficie di circa 8 mila metri quadrati, è poco superiore ai 2 milioni di euro.
 

Un discorso a parte merita il programma di intervento che riguarda la viabilità in via Santa Cecilia.
A parte perché l’arteria in argomento è in prossimità della Clinica Immacolata.
Proprio per questo aspetto l’intervento punta a trasformare via Santa Cecilia in un vero e proprio anello di collegamento con Avezzano, snellendo e decongestionando il più possibile il flusso veicolare, garantendo in tal modo un’accessibilità ottimale agli utenti della Clinica.
 
In un momento storico fatto di tagli alla sanità, l’amministrazione comunale intende così ribadire la centralità del servizio fondamentale offerto dalla struttura sanitaria.
 
Per un importo di 1 milione e 400 mila euro verranno realizzate opere riguardanti il miglioramento della viabilità, reti idriche e fognarie, impianto di pubblica illuminazione.
 
Per la riqualificazione di Via Tribuna e via Pergoleto sono stati stanziati 100 mila euro. Prevista anche la sistemazione dell’incrocio di via Crocifisso, per consentire lo snellimento del traffico veicolare all’uscita della scuola media.
 
Altro intervento sull’ incrocio di via Gualchiera, con l’abbattimento dei ruderi fatiscenti, l’allargamento della carreggiata stradale e l’installazione di impianto semaforico direttamente collegato con la scuola da realizzarsi al campo Bonaldi.

Il settore agricolo è da sempre un punto di forza dell’economia marsicana.
In considerazione di ciò l’amministrazione celanese ha intenzione di procedere massicciamente da sola nella risoluzione dell’annoso problema legato alla viabilità sulla Circonfucense.
 
Ponendo da parte le sterili ed inutili polemiche che fino ad oggi hanno accompagnato la complessa vicenda, a danno dei servizi essenziali per i cittadini, entro la prossima primavera/estate partiranno i lavori, dopo aver espletato regolarmente tutto l’iter procedurale ed amministrativo.

Anche il cimitero fa parte del pacchetto opere pubbliche. Dopo i primi step di lavori già eseguiti, ora l’attenzione dell’amministrazione è rivolta in particolare alla parte vecchia, dove verranno effettuati interventi di ristrutturazione e riqualificazione dei loculi ordinari, della pavimentazione e delle scalinate. Importo previsto 500 mila euro.

Nel corso del consiglio comunale di sabato scorso è stato anche approvato il progetto per la partecipazione al bando di Governo per la “predisposizione del piano nazionale per la riqualificazione sociale e culturale delle aree degradate”, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale in data 26 Ottobre 2015. 
 
L'amministrazione Santilli parteciperà al bando col progetto: “Riqualificazione urbana, sociale e culturale delle aree degradate dei rioni Muricelle, Stazione e Vaschette” che prevederà anche la riqualificazione del campo oratoriale dietro la chiesa del “Sacro Cuore” con realizzazione di strutture sportive in playground e parco giochi per bimbi.
 
Con soddisfazione, ha ribadito il sindaco Santilli, possiamo affermare che il Comune di Celano è una delle poche realtà che potrà partecipare al bando nazionale con la presentazione di un progetto globale per un importo di 3 milioni di euro.
 
Ufficio stampa