Ridotta la Tari per gli Agricoltori

giovedì 8 ottobre 2015

L’amministrazione comunale, ben consapevole dell’importante peso fiscale che grava sui cittadini e sulle imprese, si sta occupando della riduzione dei tributi comunali. Per questo ritiene fondamentale individuare le iniziative per ridurle il più possibile.
 
L’obiettivo, come spiega Cinzia Contestabile consigliere comunale con delega al bilancio e ai tributi, è quello di intervenire, come prima azione, sul settore agricolo con l’introduzione di sgravi fiscali.

Su impulso della giunta comunale il primo concreto provvedimento riguarda la riduzione della Tari per gli agricoltori, poiché nel passaggio dalla Tarsu alla Tari, avvenuto nell’anno 2014, i proprietari dei “magazzini agricoli” subirono un incremento della bolletta pari al 70% circa.

Ebbene, dopo aver esaminato le richieste degli agricoltori, la delegata al bilancio e tributi Contestabile, di concerto con la dirigenza dell’area economica e finanziaria, hanno proceduto alla riduzione della tariffa riportandola ai livelli antecedenti all’aumento, imputando la differenza al bilancio comunale.

Come detto, l’azione di abbassamento della Tari per le imprese agricole, segnale tangibile di attenzione per la salvaguardia di un settore che da sempre svolge un ruolo importante per l’economia della nostra città, è solo la prima azione di un programma più ampio che l’amministrazione intende perseguire in tema di fiscalità locale.

Il delegato al bilancio e ai tributi sta preparando, infatti, per l’anno 2016 una proposta volta alla riduzione della Tari anche per le utenze domestiche e non domestiche, ricadenti nel comune di Celano.
 
La proposta  prevede, inoltre, l’introduzione di un meccanismo di premialità per i contribuenti in regola con il pagamento dei tributi.
 
Ci saranno, infine, sempre per l’anno 2016 novità importanti anche per l’Imu, perché l’amministrazione sta valutando come poterla ridurre o addirittura abolire.
 
Ufficio stampa