Celano, un fine settimana all'insegna della sicurezza dedicato ai giovani

venerdì 18 settembre 2015
CITTÀ DI CELANO
Comunicato stampa del 18 settembre 2015
 
 
Il problema della guida sicura è ormai divenuto un argomento di notevole rilevanza sociale.
 
Ogni anno il bilancio delle vittime sulle strade italiane è inquietante: più di 7000 morti, 300.000 feriti e oltre 20.000 disabili gravi, con tante famiglie rovinate dal dolore.
 
Cifre assurde che rappresentano un problema autentico per il nostro paese.
 
Per scongiurare altre giovani vittime della strada, parte proprio da Celano una mirata ed intelligente campagna di sensibilizzazione dell’opinione pubblica e soprattutto dei giovani ad una guida sicura e al rispetto delle norme stradali.

La manifestazione denominata “in strada per la vita con Marco nel cuore”, organizzata dai genitori di Marco Zaurrini (il quindicenne falciato da un’auto lo scorso mese di maggio), promossa dall’associazione italiana familiari vittime della strada e dal Comune di Celano,  è in programma sabato 19 settembre all’Auditorium “Fermi”.
 
La giornata che tra gli altri scopi ha quello di ricordare sempre quanto sia importante una guida prudente e corretta sulle strade, si articolerà in due fasi: la prima prenderà il via alle ore 9,30 con il convegno al quale parteciperanno i relatori Paolo D’Onofrio (coordinatore per l’Abruzzo dell’associazione vittime della strada); Marianna Baliva (esperta in psicologia del traffico); Gian Luca Amicucci (ispettore di polizia e segretario sindacato autonomo di polizia); Adelmo Di Salvatore (direttore del Sert). Sono previsti, inoltre, gli interventi del Sindaco di Celano Settimio Santilli e dell’On. Filippo Piccone, del consigliere con delega allo Sport Barbara Marianetti e dei dirigenti scolastici di Celano.
 
I lavori dell’importante convegno saranno moderati da Donato Angelosante. Parteciperanno gli studenti delle terze medie di Celano e della seconda Q del liceo scientifico (la classe frequentata dal giovanissimo Marco) di Avezzano.

In questa prima fase verranno sviluppati alcuni argomenti riguardanti il tema della sicurezza. In particolare verranno illustrati i risultati di un questionario, composto da tredici domande, di autovalutazione della propensione rischio che ha coinvolto 140 ragazzi, di età compresa tra i 12 ed i 19 anni, che frequentano le scuole di Celano. 
 
La seconda parte della giornata inizierà alle ore 15,30 con il raduno dei motorini che sfileranno in corteo dal Palazzetto dello Sport di via La torre fino a raggiungere il Parco della Rimembranza (dietro castello) dove si terrà una lezione di educazione stradale con l’intervento di Lucio Perrotta, promotore del progetto “Celano città sicura”.
 
Ufficio stampa