Celano: sicurezza attraverso le telecamere ed i controlli sul territorio

mercoledì 21 gennaio 2015
Comunicato Stampa del 21 gennaio 2015


Sale l’attenzione in città verso l’azione delinquenziale che sarà arginata concretamente nei prossimi giorni attraverso ulteriori iniziative allo studio. 
Martedì il Commissario per la Gestione del Comune di Celano, Vice Prefetto Mauro Passerotti, al termine di un incontro sollecitato da più parti ed in particolare dal periodico “Il Piccolo Marsicano” che da settimane segnala gli accaduti ed avente ad oggetto la sicurezza ed i numerosi furti che stanno interessando la città di Celano in queste ultime settimane,  ha annunciato di aver predisposto alcune concrete iniziative per arginare il fenomeno purtroppo quasi quotidiano a danno delle famiglie celanesi.
 
Il Commissario Mauro Passerotti, nel corso dell’incontro, ha chiesto  al Comandante  della Polizia Locale Giuseppe Fegatilli, previe intese con la Prefettura competente e nel rispetto della normativa vigente in materia di videsorveglianza, l’immediato completamento del programma di videsorveglianza del territorio.
 
Nel programma è prevista l’implementazione delle telecamere già installate con altri apparecchi di videsorveglianza nelle principali strade d’accesso della città e in alcuni luoghi sensibili. Per rendere operativo il servizio di videosorveglianza verrà attivata una centrale di monitoraggio dove nei monitor, i vigili in servizio permanente, potranno seguire movimenti sospetti e controllare numeri di  targa segnalati.
 
Il Commissario Passerotti ha inoltre richiesto al Comandante dei Vigili di redigere una dettagliata relazione sull’entità dei furti avvenuti in questi ultimi mesi a Celano; relazione che sarà rimessa al Prefetto, quale massimo rappresentante del Comitato Provinciale per la sicurezza e l’ordine pubblico, per gli adempimenti conseguenti.
 
Sale quindi l’attenzione in città verso l’azione delinquenziale che sarà arginata concretamente nei prossimi giorni attraverso ulteriori iniziative allo studio. 
 
Il commissario ha altresì auspicato un rafforzamento dei controlli da parte delle forze di polizia interessando opportunamente la competente prefettura di l’Aquila.
 
Ufficio stampa