Carabinieri, il brigadiere D'Eramo lascia Celano. I saluti dell'Amministrazione

martedì 2 settembre 2014
Comunicato stampa del 2 settembre 2014

Dopo tredici anni di servizio il brigadiere Lanfranco D'Eramo lascia la caserma dei carabinieri di Celano per approdare a l'Aquila.

A tal proposito l'Amministrazione comunale di Celano, rappresentata nell'occasione dal Vicesindaco Vittoriano Frigioni e dall'assessore Ezio Ciciotti,  ha donato al militare una targa di ringraziamento per il servizio svolto.

Il Vicesindaco Frigioni, nel salutare il brigadiere, ha così commentato la scelta del militare: “Sono stati tredici anni di onorato servizio per i quali, a nome della Città' di Celano, ringrazio pubblicamente il brigadiere Lanfranco D'Eramo, che si è sempre contraddistinto per serietà e professionalità. A lui come uomo e come professionista faccio un grosso in bocca al lupo per la nuova avventura e, a nome di tutta l’amministrazione comunale, lo ringrazio per la collaborazione più volte dimostrata anche nei nostri confronti, per non aver mai tralasciato un campo importante come la prevenzione e per essere stato sempre in prima linea in situazioni difficili. In questi anni, molte volte ho avuto occasione di confrontarmi e di collaborare con il brigadiere D'Eramo e ne ho apprezzato la grande professionalità, l'impegno e l'esperienza." 

Ha fatto eco al Vicesindaco, l'assessore Ezio Ciciotti: " Una persona sempre disponibile, vicina alla gente e ai suoi problemi e per questo ben voluta da tutti. Un punto di riferimento in città per consigli e segnalazioni. Verso il brigadiere D'Eramo, come tantissimi celanesi, nutro un profondo sentimento di stima ed amicizia e mi auguro che anche la Città di l'Aquila sappia accoglierlo con l'affetto e la riconoscenza che merita.”

 "Ci dispiace che se ne vada – hanno commentato alcuni celanesi – per il nostro Comune ha fatto molto, qui lascia dei bei ricordi, anche se crediamo che a l'Aquila lo attendano nuove sfide che siamo sicuri onorerà con grande entusiasmo, dedizione e professionalità".
 
Ufficio stampa