Il Sindaco Piccone commenta i primi risultati risultati del porta a porta

martedì 22 ottobre 2013
COMUNE INFORMA del 22 ottobre 2013

Ha preso il via solo da tre settimane ma i risultati fino ad oggi raggiunti per il servizio di raccolta differenziata sono incoraggianti e vanno nella direzione che l’Amministrazione comunale si era prefissata

Così il sindaco di Celano, On. Filippo Piccone commenta, con comprensibile soddisfazione, i primi dati parziali sulla raccolta porta a porta avviata nel Comune

I primi rilievi in termini di percentuale parlano chiaro – aggiunge il Sindaco Piccone – perché siamo di molto vicini ad una soglia, quella del 70/75 per cento, che permette una valutazione attenta dell’innovativo servizio ed una riflessione di carattere più generale.
 
Come Sindaco non posso che essere soddisfatto e grato ai miei concittadini per la disponibilità e l’impegno che hanno profuso per rendere funzionale ed ottimale un servizio che poteva, al contrario, apparire come uno stravolgimento di abitudini piuttosto consolidate.
 
Ho effettuato alcuni sopralluoghi per i vari quartieri ed ho constatato con compiacimento che quasi tutte le famiglie stanno praticando la differenziazione, con accuratezza e precisione.
 
Che ciò avvenga sistematicamente lo conferma il fatto che fino ad oggi non sono stati registrati particolari disagi, ma solo aggiustamenti ed accorgimenti, soprattutto di carattere informativo.
 
Un altro elemento sul quale riflettere e quello della quasi mancanza di abbandoni di rifiuti  nelle vicinanza di cassonetti o in piccole discariche abusive.
 
Questo è un segno non solo di partecipazione per rendere un servizio migliore ma anche emblematico di grande civiltà e di senso civico che rende grande onore ai cittadini.
 
Alla vigilia dell’introduzione del porta a porta, infatti,  c’erano perplessità e dubbi sull’andamento del servizio.
 
Per ovviare a questo l’Amministrazione comunale ha organizzato una serie di incontri sull’argomento.
 
La eccezionale partecipazione dei cittadini alle varie assemblee pubbliche, programmate con lo scopo di illustrare il progetto e raccogliere indicazioni e suggerimenti, ha di fatto azzerato ogni forma di dubbiosità al riguardo.
 
Sono state innumerevoli, infatti, le segnalazioni da parte degli utenti che hanno contribuito a rendere ottimale lo svolgimento del servizio.
 
Tutto ciò non poteva verificarsi se anche da parte della società Tekneko che gestisce di fatto il servizio non avesse messo in campo una organizzazione del lavoro precisa, efficiente e puntuale.
 
Da parte della Tekneko, poi, abbiamo ricevuto rassicurazioni circa la possibilità che fin dai prossimi giorni il servizio sarà messo a punto con piccoli aggiustamenti per meglio rispondere alle problematiche riscontrate fino ad oggi.
 
Questa è solo una fase del progetto, perché non bisogna tralasciare l’aspetto culturale ed informativo.
 
Un ruolo di primaria importanza va riconosciuto alla scuola, luogo di apprendimento e di formazione, soprattutto di una nuova visione del rispetto e della salvaguardia dell’ambiente anche cittadino.
 
In una città più salubre migliora la qualità della vita e progredisce il senso di responsabilità e di partecipazione di ognuno.
 
Un altro punto riguarda le possibili integrazioni all’attuale piano di raccolta.
 
Se l’inizio è stato confortante significa che la Città è ben disposta ad accogliere una innovazione che potrebbe, con i dovuti accorgimenti, essere migliorata di volta in volta.


Ufficio Stampa