Parte da Celano la Prima Marcia per il Creato

venerdì 30 agosto 2013
COMUNE INFORMA del 30 agosto 2013

Prima marcia per il creato da Celano a Castelvecchio Subequo, ripercorrendo l’antico tragitto percorso da San Francesco , dalla città natale di frate Tommaso (biografo di San Francesco) per attraversare il luogo del miracolo dell’acqua (Baullo) per arrivare fino al convento di Castelvecchio Subequo dove i frati conservano gelosamente il reliquario con il sangue del santo di Assisi.

“La marcia prenderà il via il 31 agosto da Celano e precisamente da Santa Maria Valleverde dove è previsto il raduno – dice Ezio Ciciotti, assessore al Turismo del Comune di Celano – e sviluppa un percorso di ben 27 chilometri. Si tratta di un appuntamento importante per tutto il territorio interessato in quanto verranno riscoperte e valorizzate bellezze architettoniche ed ambientali. Sarà una occasione importante di turismo religioso per far conoscere ai partecipanti gli avvenimenti storici che hanno contrassegnato il nostro territori e soprattutto un messaggio alle giovani generazioni per scoprire personaggi che hanno contribuito alla valorizzazione storica del nostro territorio.

Al raduno i partecipanti saranno accolti da padre Osvaldo Lemme e dai frati del convento di santa Maria Valleverde. Prima della partenza l’attore celanese Donato Angelosante reciterà il testo originale del “Cantico delle creature” e sarà fatto omaggio dall’assessore Ciciotti, per conto dell’Amministrazione comunale, una pergamena dove sarà inciso il testo originale del “Cantico delle creature”.
Trattandosi di ua marcia di media lunghezza, come detto oltre 27 chilometri, gli organizzatori consigliano il percorso a persone ben allenate a coloro che per età o per scarso allenamento è consigliato di effettuare anche un solo tratto del percorso partendo dalla località indicate nel programma (Celano, Aielli, Collarmele).

Il servizio di assistenza è assicurato dai volontari del Cai che accompagneranno i partecipanti per l’intero percorso che si svolge su tratta di strada asfaltata e sterrati e che non presenta quindi particolari asperità.

“Insomma – conclude l’assessore Ciciotti – visto l’impegno degli organizzatori ci auguriamo che tutto vada per il meglio e che la giornata possa essere vissuta da tutti i partecipanti all’insegna dello sport, della cultura, della spiritualità religiosa e della riscoperta di un pezzo di storia che appartiene alla nostra comunità. Per l’occasione i partecipanti riceveranno anche la benedizione di buon cammino da parte di padre Osvaldo”.
 
Ufficio Stampa