Commemorazione eccidio di Celano del 30 Aprile 1950

martedì 30 aprile 2013
L'AMMINISTRAZIONE COMUNALE, COME CONSUETUDINE, ANCHE QUEST'ANNO HA ORGANIZZATO LA  CERIMONIA DI COMMEMORAZIONE DELL'ECCIDIO DI CELANO DI CUI RICORRE IL 63° ANNIVERSARIO. 
 
LA SOBRIA E TOCCANTE CERIMONIA SI TERRA' MARTEDI' 30 APRILE ALLE ORE 12 AL CIMITERO COMUNALE DOVE VERRÀ DEPOSTA UNA CORONA ALLA LAPIDE CHE RICORDA IL SACRIFICIO DI BERARDICURTI E PARIS I DUE LAVORATORI UCCISI NEL CORSO DELLE MANIFESTAZIONE PER LE LOTTE DEL FUCINO IL 30 APRILE 1950.


CELANO: SU WIKIPEDIA L’ECCIDIO DEL 30 APRILE 1950.

L’iniziativa per celebrare il 63esimo anniversario ed affidare la memoria alla rete.

CELANO 28 Aprile 2013. Wikipedia, la più importante enciclopedia on-line, racconterà un pezzo importante della storia del nostro territorio.
 
Da oggi, infatti, è presente sul web una pagina che racconta l’Eccidio di Celano del 30 Aprile 1950, in cui morirono due braccianti innocenti. “Da tempo, insieme anche alle istituzioni, ci occupiamo di mantenere vivo il ricordo di quel fatto tragico che ha segnato la storia della nostra Città” dichiarano Ermanno Natalini, Massimiliano Di Pizio e Francesco Della Costa che hanno ideato e creato la pagina; “quest’anno, per celebrare il 63esimo anniversario dell’Eccidio abbiamo deciso di affidare la memoria alla rete e lo abbiamo fatto con l’enciclopedia on-line più letta, sicuri di raggiungere al meglio, usando il loro linguaggio ed il loro principale strumento, le giovani generazioni ed i tanti utenti che quotidianamente navigano su internet.
 
La nostra pagina”, spiegano ancora i tre, “ha tutte le caratteristiche tipiche della piattaforma Wikipedia, in cui gli utenti della rete possono liberamente apportare, a loro volta, il loro contributo, arricchendola di contenuti. Altro elemento fondamentale di un simile strumento è la multimedialità; a differenza delle enciclopedie cartacee, una pagina di Wikipedia garantisce collegamenti immediati ad altre pagine e, dunque, la possibilità di approfondire sempre di più l’argomento di cui si sta leggendo”.
 
Un progetto di memoria, dunque, destinato ai più giovani, nato però, come ammettono Natalini, Di Pizio e Della Costa, dalla testimonianza viva di chi la Storia l’ha vissuta: “I fatti che abbiamo esposto, riscontrati sulle fonti bibliografiche e sui giornali dell’epoca, ci sono stati raccontati, e quasi affidati, dall’Onorevole Giancarlo Cantelmi che fu uno dei protagonisti di quelle giornate e a cui va il nostro ringraziamento per la disponibilità e per l’entusiasmo che, da subito, ha dimostrato nei confronti della nostra iniziativa”.
 
La pagina è raggiungibile al all’indirizzo: https://it.wikipedia.org/wiki/Eccidio_di_Celano

Ufficio Stampa