Partiti i lavori di messa in sicurezza della frana che ha interessato la parte superiore del cimitero comunale

lunedì 18 marzo 2013
COMUNE INFORMA del 18 marzo 2013
 
Partiti i lavori di messa in sicurezza della frana che ha interessato la parte superiore del cimitero comunale.
 
E’ quanto rende noto l’Assessore alla manutenzione della città ed ambiente ing. Settimio Santilli, che aggiunge:
 
“Numerose sono state le segnalazioni al riguardo pervenute all’ufficio tecnico che, di concerto con l’assessorato competente, ha immediatamente predisposto un adeguato e tempestivo piano di messa in sicurezza”.
 
I lavori di messa in sicurezza e del successivo ripristino dei luoghi consistono, secondo quanto riferisce lo stesso Assessore Santilli, nell’operazione  di demolizione di un masso che, staccatosi dall’area  montuosa soprastante, minaccia di invadere l’area sottostante e nella successiva ristrutturazione del muro perimetrale il cimitero che ha subito il danno.
 
Entro un mese ed una volta portati a conclusione i lavori di demolizione del masso e di messa in sicurezza dell’area, l’emergenza rientrerà e l’area tornerà ad essere fruibile a tutti.
 
Lo smottamento, lo ricordiamo, si è verificato a causa del terreno argilloso, reso ancora più instabile dalle precipitazione degli ultimi tempi,  che circonda l’area del cimitero soprattutto nella zona della parte vecchia. 
 
Il movimento del masso roccioso ha creato uno squarcio nel muro di contenimento che delimita l’area e diversi metri cubi di terra hanno così invaso la zona dove si trovano ubicati alcuni loculi.
 
Il Comune fin da subito ha provveduto a transennare l’intera zona onde evitare rischi per i visitatori, impedendo in tal modo il passaggio delle persone che si recano a far visita al caro estinto.
 
Ufficio Stampa