Riunione con il Cam per contatori per rilevare i consumi di acqua

venerdì 26 ottobre 2012
COMUNE INFORMA 26 ottobre 2012

Una maggiore e dettagliata informazione, capillare su tutto il territorio comunale, con l’affissione di manifesti, l’invio di lettere agli utenti ed ogni altra azione che possa sciogliere tutti i dubbi ai cittadini sulle modalità che il Cam sta portando avanti nel programma di installazione dei misuratori di acqua.
 
E’ questo in rapida successione l’impegno assunto dal Cam, rappresentato dal Dirigente Ing. Giuseppe Venturini, nel corso della riunione svoltasi in Municipio.
 
All’incontro, sollecitato dal Sindaco Piccone e convocato dal dirigente dell’area tecnica ing. Federico D’Aulerio, hanno preso parte l’assessore comunale Ezio Ciciotti,  il comandante della Polizia municipale Giuseppe Fegatilli e il responsabile del servizio manutenzione Nazzareno Caferra.

Durante la riunione sono stati affrontati e discussi alcuni argomenti, inerenti l’installazione dei contatori, che hanno provocato le lamentele degli utenti, in molti casi ignari di quanto stesse accadendo.
 
Fino ad oggi a Celano sono stati eseguiti 650 sopralluoghi, effettuati a “macchia di leopardo”, come ha spiegato l’Ing. Venturini,  considerando le varie disponibilità dei cittadini alla verifica.

Lo stesso dirigente del Cam ha preso atto che i cittadini non sono stati sufficientemente informati e fin dai prossimi giorni il Cam, come detto si provvederà ad attivare una campagna informativa.
 
Considerato anche il particolare momento economico, l’ente di gestione cercherà di considerare le possibilità di contenere i costi per gli utenti, sottolineando a proposito, che l’impresa appaltatrice non deve obbligare gli utilizzatori del servizio a nessuna forma di pagamento.

Un altro punto riguardava il costo dell’installazione. E’ stato spiegato che il costo complessivo a copertura delle spese di installazione è di 55 euro e che in base alla delibera Ato del 2012 le fasce più deboli potranno usufruire del pagamento rateizzato in due anni.
 
Per gli utenti che non ricadono i questa fascia il pagamento deve essere contestuale all’installazione in quanto, come è stato specificato, il servizio è stato esternalizzato e per l’ente gestore, in questo caso il Cam, non sarebbe possibile sostenere una forma di rateizzazione.

In base al regolamento approvato dall’assemblea dei Sindaci i lavori aggiuntivi, se ritenuti necessari per l’adeguamento normativo per il corretto posizionamento del contatore, sono a carico dell’utente che ha due opzioni: far eseguire i lavori alla ditta incaricata (disponibile ad effettuare tali lavori) o assegnarli ad una ditta di sua scelta, rispettando le condizioni tecniche previste dal regolamento.
 
In questo caso i costi, variabili in base all’entità dei lavori, saranno carico dell’utente che potrà concordare con la ditta i termini, le modalità e le eventuali  forme di agevolazione.
 
Ufficio Stampa