2° Festival chitarristico 1 colori della musica - 2° Concorso nazionale chitarristico Città di Celano

martedì 4 settembre 2012
I Maestri Carlos BoneU, Giulio Tampalini, Francesco Taranto, Massimo Delle Cese, Antonio De Rose, Roberto Fabbri, Carlo Biancalana, Ciro Carbone, Antonello Dieni, Alessandro Minci, Salvatore Rotunno, Mauro Restivo, Riccardo Rocchi, Sabino De Bari, Antonio Pilato e Michelangelo Piperno hanno tenuto le Master con circa cento lezioni al giorno agli oltre centoventi iscritti.
 

Concertisti di altissimo livello ed apprezzati in campo internazionale come Carlos Bonell, Flavio Cucchi, Claudio Piastra, Francesco Taranto,  il Trio Cardoso, Nando Citarella,  Roberto Fabbri, Michelangelo
Piperno, hanno regalato con i loro concerti forti emozioni al folto pubblico deU'Auditorium Enrico Fermi.
 
L'Assessore Ezio Ciciotti ha consegnato un riconoscimento al MO Raffaele Iervolino per le sue composizioni dal titolo "I
Colori di Celano" dedicate ai giovani studenti, diffuse e pubblicate a livello internazionale dalla rivista Guitart.
 
Il Maestro, ispirato dalla manifestazione dello scorso anno, ha voluto fermare le sue emozioni con una suite che porta i
titoli: n Colore di Celano, La Domenica a Celano, La Chitarra a Celano, Le strade di Celano, Pomeriggio Celanese. 
Il
concorso ha contato più di centocinquanta partecipanti divisi in categorie sia solistiche che in formazioni da camera:
Junior (scuole medie ad indirizzo musicale), Giovani Promesse (fino a 17 anni), 800 (con copie o strumenti d'epoca), Fingerstyle, Orchestra di Chitarre ed Extra (per concertisti emergenti).

Nella sola categoria Extra i concorrenti sono stati ventitre, con un livello altissimo di qualità, tanto da portare la giuria a far passare alla serata finale cinque concorrenti invece dei tre previsti, che si sono contesi i numerosi concerti in palio, le due chitarre da concerto Picado-Lorenzo Frignani per il primo premio ed uno strumento della Scuola Nazionale Tedesca di Liuteria di Mittenwald, l'abbonamento e l'intervista della rivista Guitart.

Il primo premio è stato vinto da Gian Marco Ciampa, il secondo da Andrea De Vitis, ed il terzo da Hernàn Diego Loza.
 
Il primo premio assoluto della categoria giovani promesse solisti è stato vinto da Lorenzo Biguzzi. n primo premio assoluto della categoria giovani promesse musica d'insieme il quintetto composto da Alessio Taranto (chitarra), Ginevra Bassetti (l° violino), Elisabetta Cananzi (2° violino), natia Soldo (viola) e Susanna Garcia Rubi (violoncello), che hanno
eseguito il Concerto in Re Maggiore di Antonio Vivaldi.
 
Il primo premio assoluto della categoria Fingerstyle solisti è stato vinto da Francesco Valente.
 
Molti premiati nelle altre categorie a conferma di un livello musicale di grande qualità.
 
Molti i liutai intervenuti da tutta Italia: Antonino Scandurra, Luciano Maggi, Leonardo De Gregorio, Amenio Raponi,  Jacopo Giussani, Enzo Guido, Davide Serracini, Marco D'Annibale, Alfonso Savastani, Lorenzo Frignani, che hanno ascoltato e loro creature suonate in concerto dal MO Francesco Taranto che ha fatto apprezzare ad un pubblico di maestri, studenti ed appassionati le qualità timbriche di ben 13 chitarre diverse, scelte tra quelle esposte.

A contorno l'esposizione della splendida collezione di strumenti antichi del MO Francesco Russo, con pezzi pregiati di importanti liutai quali Panormo, Stauffer, Guadagnini, Fabricatore etc.
 
Nel cuore d'Abruzzo, tra monti innevati e panorami suggestivi, Celano si svela in tutta la sua naturale bellezza, accogliendo le note delle centinaia di chitarre che hanno invaso i suoi caratteristici vicoli.

L'entusiasmo e l'amore verso questo strumento di Francesco Taranto, Presidente dell'Associazione Rosso Rossini e dell'Assessore con Delega al Turismo Ezio Ciciotti hanno dato vita alla Seconda Edizione del Festival Nazionale Chitarristico "I Colori della Musica" che, nella Domenica delle Palme, giornata conclusiva, ha visto affluire nella città di
Celano oltre quattrocento persone provenienti da diverse regioni che sono venute ad affiancare alle già numerose presenze.
 
La location offerta dal Comune di Celano ha senz'altro contribuito alla riuscita della manifestazione, riservando ad ogni insegnante una stanza per la master, ai liutai una sala espositiva ed una per le prove, ai concertisti uno splendido auditorium sia per l'acustica che per la costruzione architettonica, per gli espositori una sala all'ingresso loro riservata.