Valorizzazione e tutela del futuro Parco Archeologico

lunedì 28 maggio 2012
COMUNICATO STAMPA DEL 28 MAGGIO 2012
 
DALL’IMPIANTO FOTOVOLTAICO DI PADULI I PRESUPPOSTI PER LA VALORIZZAZIONE E TUTELA DEL FUTURO PARCO ARCHEOLOGICO. CONFERENZA STAMPA MARTEDÌ 29 MAGGIO ORE 15,30, SALA CONSILIARE MUNICIPIO DI CELANO

“La temporaneità dell’impianto fotovoltaico fissata improrogabilmente a venti anni dalla sua messa in funzione e una cospicua parte dei proventi derivati dell’impianto stesso da destinare, attraverso una apposita Fondazione,  alla valorizzazione delle are archeologiche di Paduli-Pratovecchio-Fontebattaglia è la soluzione che potrà  coniugare l’esigenza economica del Comune e il consolidamento di quanto rinvenuto e di quanto sarà scoperto nel sottosuolo dell’area”

E’ questa la dichiarazione del Senatore Filippo Piccone in risposta alla richiesta pervenuta e inerente l’istituzione di un’area di rispetto archeologico che comprenda proprio le zone di Paduli-Pratovecchio-Fontebattaglia.
 
“È stata sempre intenzione di questa amministrazione  il  voler valorizzare sia le scoperte già fatte a seguito dei lavori preliminari per la costruzione dell’impianto fotovoltaico, sia quanto sembra ancora celato nel sottosuolo”. 
 
“Il Comune , in attesa che venga definito un progetto complessivo che valorizzerà l’intera zona proposta, potrà istituire una zona di rispetto archeologico su tutta la zona da trasformare, a conclusione dei lavori di scavo che la competente soprintendenza avvierà negli anni futuri,  in un Parco Archeologico da istituire secondo l’iter previsto per legge”. 
 
“Mentre le campagne di scavo interesseranno altre aree ed emergenze archeologiche inserite nel perimetro delineato, l’impianto fotovoltaico potrà essere realizzato come previsto.
 
Con una parte dei proventi il Comune potrà finanziare le campagne di tutela e di scavo che, altrimenti, non potrebbero avvenire vista la situazione economica non certo rosea  in atto in modo complessivo”. 
 
 “Per illustrare le iniziative in atto e avviare un discorso organico che possa coniugare tutte le esigenze domani, 29 maggio 2012, ho indetto una conferenza stampa,  a cui potranno partecipare anche i cittadini”- Il sindaco Piccone conclude:  “Nelle prossime settimane  saranno organizzate apposite conferenze con la Soprintendenza e con archeologi di chiara fama per far comprendere come le esigenze culturali e storiche possono convivere e trovare risorse attraverso l’impianto fotovoltaico che il Comune intende realizzare”.

L’Istituzione di un Parco Archeologico è stato proposto dall’Editore Gianvincenzo Sforza che nel 1984 segnalò, attraverso l’Archeoclub, alle competenti autorità i ritrovamenti delle tombe e del villaggio palafitticolo di Paduli.  
 
Ufficio Stampa