Nuove norme per l’iscrizione anagrafica e il cambio di abitazione all’interno del Comune

giovedì 24 maggio 2012
NUOVE NORME PER L’ISCRIZIONE ANAGRAFICA E PER I CAMBI DI ABITAZIONE

Dal 9 maggio 2012 sono entrate in vigore le nuove norme per l’iscrizione anagrafica e il cambio di abitazione all’interno del Comune (la cosiddetta “residenza veloce”)
 
Documentazione:
 
In fondo ai modelli di domanda sono indicate le modalità di presentazione
 
Per la presentazione:
UFFICIO ANAGRAFE – Piazza Sant’Angelo 1 – Celano (Aq)
FAX PROTOCOLLO: 0863-792335
P.E.C. COMUNE: demografici@pec.comune.celano.aq.it
POSTA ELETTRONICA ANAGRAFE: anagrafe@comune.celano.aq.it
INFO: 0863-791535 (int. 2 o 4)
 
SCHEDA INFORMATIVA
 
TRASFERIMENTO DI RESIDENZA DA ALTRO COMUNE E DALL’ESTERO, CAMBIO DI ABITAZIONE ALL’INTERNO DEL COMUNE, TRASFERIMENTO ALL’ESTERO (A.I.R.E.)
 
Dal 09/05/2012 sono entrate in vigore le disposizioni di cui all’art.5 del D.L. 09/02/2012, n.5, convertito, con modificazioni, nella Legge 04/04/2012, n.35.
 
Da tale data le richieste di iscrizione anagrafica, di cambio di abitazione all’interno del Comune e di cancellazione per l’estero potranno essere presentate secondo le seguenti modalità:
1) direttamente allo sportello dell’Ufficio Anagrafe – Piazza Sant’Angelo 1;
2) per posta raccomandata (meglio se con Avviso di Ricevimento) al seguente indirizzo:
COMUNE DI CELANO – UFFICIO ANAGRAFE
PIAZZA SANT’ANGELO 1- 67043 CELANO (AQ)
3) per fax al seguente numero: 0863-792335;
4) per via telematica all’indirizzo di Posta Elettronica Certificata del Comune di Celano demografici@pec.comune.celano.aq.it oppure all’indirizzo di posta elettronica ordinaria anagrafe@comune.celano.aq.it
 
Le modalità di invio, specialmente per l’utilizzo della posta elettronica, sono chiaramente indicate in fondo al modello della domanda, che è pubblicato nel sito internet del Comune di Celano, ma anche nel sito internet del Ministero dell’Interno (www.servizidemografici.interno.it).
 
Il modello di dichiarazione deve essere compilato in tutte le sue parti. La mancanza dei dati richiesti comporta il non accoglimento della domanda.
 
Alla dichiarazione deve essere allegata copia del documento d’identità del richiedente e delle persone che trasferiscono la residenza unitamente al richiedente.
Il modello deve essere firmato dal richiedente e da tutte le persone maggiorenni che trasferiscono la residenza.
 
Le condizioni per l’iscrizione anagrafica non sono cambiate: deve sussistere il requisito della dimora abituale nell’abitazione indicata per la residenza.
 
Le iscrizioni anagrafiche dovranno essere effettuate, a cura dell’Ufficio Anagrafe, NEI DUE GIORNI LAVORATIVI SUCCESSIVI ALLA PRESENTAZIONE DELLA DICHIARAZIONE. GLI EFFETTI GIURIDICI DELLE ISCRIZIONI ANAGRAFICHE (E DELLE CORRISPONDENTI CANCELLAZIONI) DECORRONO DALLA DATA DELLA DICHIARAZIONE (art.5 – comma 3 – D.L. n.5/2012).
Il Comune ha 45 giorni di tempo per effettuare la verifica delle dichiarazioni presentate. Decorso tale termine senza che il dichiarante abbia ricevuto alcuna comunicazione, quanto dichiarato si considera conforme alla situazione di fatto – c.d. “silenzio-assenso” (art.5 – comma 5 – D.L. n.5/2012).
 
Se nel corso degli accertamenti dovessero emergere delle discordanze l’Ufficio Anagrafe invierà al richiedente una comunicazione per la presentazione di controdeduzioni. Nel caso in cui queste non siano presentate o siano considerate insufficienti verrà ripristinata la precedente posizione anagrafica e la pratica annullata, con comunicazione scritta dell’Ufficio Anagrafe all’indirizzo indicato dal dichiarante nel modulo di domanda.
 
ATTENZIONE !!! : in caso di dichiarazioni non corrispondenti al vero si applicano le disposizioni di cui agli articoli 75 e 76 del D.P.R. 28/12/2000, n.445, con le relative conseguenze, anche di carattere penale. Se nel corso degli accertamenti disposti dovessero emergere discordanze con la dichiarazione resa dall’interessato, l’Ufficio Anagrafe HA L’OBBLIGO di inoltrare rapporto all’Autorità di Pubblica Sicurezza e al Comune di provenienza (art.5 – comma 4 – D.L. n.5/2012).
 
PER I CITTADINI STRANIERI
Oltre al modello sopra indicato, i cittadini stranieri devono presentare altri documenti:
1) cittadini appartenenti a Stati non aderenti alla Comunità Europea: i documenti sono elencati nell’allegato A) pubblicato nel sito del Comune e nel sito del Ministero dell’Interno;
 
2) cittadini appartenenti a Stati aderenti alla Comunità Europea: i documenti sono elencati nell’allegato B) pubblicato nel sito del Comune e nel sito del Ministero dell’Interno.
 
Per ulteriori informazioni e chiarimenti:

Servizio Anagrafe
Dott. Loreto Guerra