Programma di concessione di contributi pubblici ai Comuni e ai privati per la rimozione di piccoli quantitativi di amianto da costruzione

sabato 11 settembre 2010

UFFICIO URBANISTICA
 
AVVISO PUBBLICO
 
L’Assessore all’Ambiente rende noto che la Giunta Regionale d’Abruzzo con apposito provvedimento ha dato avvio al programma di concessione di contributi pubblici ai Comuni e ai privati per la rimozione di piccoli quantitativi di amianto da costruzione pubbliche e private. 
 

I materiali da rimuovere devono avere una superficie non superiore a 30 mq e, comunque, un peso non superiore a 450 kg.
I materiali in cemento-amianto da rimuovere (quali, a mero titolo di esempio, lastre o pannelli piani o ondulati, utilizzati per la copertura di edifici e come pareti divisorie non portanti; tubi per acquedotti o fognature; tegole, canne fumarie e di esalazione, serbatoi per contenere acqua, mattonelle in vinil amianto) devono essere stati installati o in servizio prima del 14.12.2004; in nessun caso, detti materiali si devono presentare in forma friabile.
Il Bando pubblicato sul B.U.R.A. Speciale Ambiente del 28/05/2010 prevede un contributo massimo riconoscibile ai Comuni per ogni singolo intervento di rimozione e smaltimento di rifiuti contenenti amianto è pari al 100% della spesa sostenuta, fino ad un massimo di € 1.865,00.
 
Saranno riconosciuti contributi ad ogni singolo Comune fino ad un massimo di € 10.000,00. Il contributo massimo erogabile ai soggetti privati per ogni singolo intervento di rimozione e smaltimento di materiali contenenti amianto ancora in opera sarà pari al 70% della spesa sostenuta, fino ad un massimo di € 1.865,00.
 
Il responsabile del procedimento è il Geom. Antonio Basile.
 
La richiesta di contributi per la rimozione dei materiali contenenti amianto può riguardare strutture edilizie ad uso civile, commerciale o industriale aperte al pubblico o comunque di utilizzazione collettiva, sia quelle ad uso privato.
 
Allegati:
 
Allegati 4
 
Celano 27 luglio 2010 
 
 
Assessore all’Ambiente
Ing. Settimio Santilli