Progetto Di Promozione, Integrazione, Inclusione Sociale

giovedì 12 agosto 2010
AVVISO PUBBLICO
“PROGETTO DI PROMOZIONE, INTEGRAZIONE, INCLUSIONE SOCIALE”
BORSE LAVORO/TIROCINI FORMATIVI DESTINATI AI CITTADINI SVANTAGGIATI.


FINALITA’ GENERALI

Il Comune di Celano, al fine di favorire azioni sperimentali di promozione, sostegno ed accompagnamento volte all’inclusione sociale di soggetti svantaggiati, si pone lo scopo di prevenire e rimuovere le condizioni di disagio economico/rischio di emarginazione.
Prevede la realizzazione di  borse lavoro della durata di mesi tre ciascuna.
Il monte ore settimanale è pari a 20 ore.
Ad ogni borsista sarà riconosciuto un contributo economico da parte del Comune di Celano di € 500.00 netti mensili.
 

DESTINATARI E REQUISITI DI ACCESSO

Sono destinatari dell’intervento i cittadini del Comune di Celano, in stato di disagio socio-economico, disoccupati o inoccupati con iscrizione al Centro per l’impiego.
Ai fini dell’accesso al beneficio il valore ISEE ( indicatore situazione economica equivalente D.Lgs 109/98), del nucleo familiare di appartenenza del richiedente non deve essere di importo superiore ad € 4.132,00, requisito verificato dal Servizio Sociale Professionale del Comune di Celano in collaborazione con il Servizio di Polizia Municipale.
I requisiti devono essere posseduti alla data di pubblicazione del presente Bando.
 

MODALITA’ DI ACCESSO

Gli interessati e i soggetti ospitanti sono tenuti  a presentare le domande allo Sportello di Segretariato sociale del Comune di Celano sito in Piazza IV Novembre n. 1 negli orari di apertura e precisamente tutti i venerdì dalle ore 9.00 alle ore 13.00, telefono 0863/7954252, mediante compilazione di apposita modulistica ritirabile presso lo stesso ufficio di segretariato sociale o presso i Servizi Sociali del Comune di Celano.
I singoli inserimenti degli utenti potranno essere effettuati sulla base delle attitudini presentate e compatibilmente con le disponibilità delle strutture ospitanti.
 

TERMINE DI PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE

Le domande dovranno essere presentate, causa Riapertura termini, dal 10/08/2010 al 14/08/2010
 

CRITERI DI VALUTAZIONE E ATTRIBUZIONE DEL PUNTEGGIO

Se il numero dei richiedenti in possesso dei requisiti prescritti per l’inserimento dei tirocini formativi/borse lavoro non potrà essere soddisfatto, in relazione alle entità delle risorse di bilancio destinate allo scopo, i richiedenti verranno valutati mediante attribuzione di punteggi correlati,  punteggi riferiti ai seguenti parametri:
- composizione del nucleo familiare fino ad un massimo di  punti 10
P. 2 per un componente
P. 1 per ciascun componente aggiuntivo
P. 2 per ciascun componente minore di anni sei o maggiore di 64 anni
P. 3 per ciascun componente disabile
P. 5 per persona che vive sola
- Età ’ riferita al richiedente punti  fino ad un massimo di  punti 20
Al di sotto dei 28 anni punti 20
Fra i 28 ed i 35 anni punti 10
Oltre i 35 anni  punti 5
- Stato di disoccupazione punti fino ad un massimo di  punti  10
Punti 2 per ogni anno di disoccupazione fino ad un massimo di punti 10

- Condizione economica fino ad  un massimo di 20 punti
ISEE pari a zero punti 20
ISEE da zero ad € 4.132,00 punti 15
ISEE DA € 4.132,00 a € 7.000,00 punti 10
ISEE da 7.000,00 ad € 10.000,00 punti 5
ISEE oltre 10.000,00 punti 0
Particolari condizioni di disagio sociale fino ad un massimo di punti 40
- soggetti ex detenuti punti 10
- soggetti sottoposti a misure restrittive 20
- soggetti  tossicodipendenti ed alcolisti sottoposti a programmi di recupero punti 15
- ragazze madri e/o con minori affidati ai servizi sociali dal T.M.  punti 5
L’Aspirante borsista con punteggio maggiore, precede in graduatoria quello con punteggio  minore e in caso di parità prevale la persona più giovane.


 SOGGETTI OSPITANTI

Possono accogliere i tirocinanti:
le imprese iscritte alla Camera di Commercio, le Industrie, le Cooperative, le Associazioni, le Onlus, le Fondazioni, gli Enti Pubblici e Privati.
 
I soggetti ospitanti devono avere una sede operativa nel comune di Celano e comunque con distanza non superiore a 20 Km.
Le strutture possono ospitare i tirocinanti in relazione all’attività dell’azienda e in riferimento al D.M. 142/98 art. 1, nei limiti di seguito indicati:
- max 1 tirocinante nelle imprese con non più di 5 dipendenti a tempo indeterminato;
- max 2 tirocinanti nelle imprese con dipendenti a tempo indeterminato compresi tra 6 e 19
- un numero di tirocinanti pari al 10% dei dipendenti nelle imprese con più di 20 dipendenti a tempo indeterminato, fino ad un max di 10 tirocinanti.
L’impresa garantisce la presenza di un tutor aziendale come responsabile delle attività previste.
L’Amministrazione si riserva la facoltà di non procedere alla implementazione del progetto indicato in caso di mancanza di risorse finanziarie.
L’inserimento dei soggetti svantaggiati nel progetto di che trattasi in ogni caso non costituisce alcun rapporto di lavoro con l’Ente e con gli eventuali soggetti ospitanti.


 TUTELA DELLA RISERVATEZZA E DATI PERSONALI

Sulla base di quanto previsto dal D. Lgs 196/2003 ( protezione dei dati personali) il trattamento dei dati personali  raccolti per l’ammissione dei candidati ammessi alla graduatoria, sarà improntato ai principi di correttezza, trasparenza, tutela di riservatezza, rispetto dei diritti e della dignità degli interessati.
 
 

ALLEGATI