Terreni di proprietà privata con presenza di piantagioni confinanti con strade regionali, provinciali, comunali e vicinali nel territorio del Comune

lunedì 14 giugno 2010

AVVISO ALLA CITTADINANZA

IL RESPONSABILE DELL'AREA TECNICA
 
ESAMINATO
lo stato di fatto di terreni di proprietà privata con presenza di piantagioni confinanti con strade regionali, provinciali, comunali e vicinali nel territorio del Comune di Celano;
CONSIDERATO CHE
 la presenza di:
- siepi che invadono la sede viaria e/o marciapiedi ed i passaggi pedonali;
- rami protesi sulla sede viaria, di piante poste a dimora in giardini ovvero in aree incolte o boscate;
- piante, radicate in aree incolte o boscate poste lungo il ciglio delle strade, con evidente pendenza del tronco e proiezione della chioma sulla sede viaria;
- piante, radicate in giardini, aree incolte o aree a bosco, con seccumi, marcescenze, rami spezzati a seguito di passati eventi metereorologici avversi, e suscettibili di caduta sulla sede viaria
prospiciente;
- piantagioni (alberi, arbusti, rampicanti) collegate in posizioni pericolose, che nascondono o limitano la visibilità di segnali stradali o interferiscono in qualsiasi modo con la corretta fruibilità e
funzionalità della strada;
- piantagioni (alberi, arbusti, rampicanti) collocate in modo che il fogliame, che da esse si stacca, cada in fossi e cunette a lato delle strade, con conseguente minor efficienza del sistema di raccolta
delle acque meteoriche in caso di precipitazioni atmosferiche;
COSTITUISCE
grave limitazione alla fruizione in sicurezza delle strade pubbliche e di uso pubblico,sia veicolare sia pedonale;
VERIFICATO
che i proprietari di piantagioni (alberi, arbusti, rampicanti), che insistono sui fondi confinanti con strade pubbliche e di uso pubblico, sono tenuti ad adottare gli accorgimenti di manutenzione ordinaria e straordinaria tali da evitare il verificarsi delle situazioni sopra descritte;
VISTI gli articoli:
- l, 16, 17, 18, 19, 20, 29, 30 e 31 del D.L.vo n° 285/1992 (nuovo Codice della Strada) e successive
modificazioni;
- 892, 894, 895 e 896 del Codice Civile;
VISTO
l'articolo 32 delle norme tecniche di attuazione del vigente piano Regolatore Generale, adottato con deliberazione del Consiglio Comunale n039 del 08/08/2008;
RILEVATA
la necessità di eliminare i potenziali pericoli per la circolazione, veicolare e pedonale, sulle strade classificate come regionali, provinciali, comunali e vicinali nel territorio del Comune di Celano;
ORDINA
Tutti i proprietari di piantagioni poste a dimora in terreni confinanti con strade regionali, provinciali, comunali e vicinali situati nel territorio del Comune di Celano, nell'ambito delle fasce di rispetto a tutela delle strade come individuate ai sensi del vigente Codice della Strada ed in conformità alle prescrizioni contenute nelle norme di attuazione del vigente piano Regolatore
Generale per quanto applicabili, dovranno provvedere a:
- potare regolarmente le siepi radicate sui propri fondi e che provocano restringimenti, invasioni o limitazioni di visibilità e di transito sulla strada confinante. Tagliare i rami, delle piante radicate
sui propri fondi, che si protendono oltre il confine stradale, ovvero che nascondono o limitano la visibilità di segnali stradali, restringono o danneggiano le strade o interferiscono in qualsiasi
modo con la corretta fruibilità e funzionalità delle strade;
- rimuovere immediatamente alberi, ramaglie e terriccio, qualora caduti sulla sede stradale dai propri fondi per effetto di intemperie o per qualsiasi altra causa. Adottare tutte le precauzioni
e gli accorgimenti atti ad evitare qualsiasi danneggiamento e/o pericolo e/o limitazioni della sicurezza e della corretta fruibilità delle strade confinanti con l propri fondi.
Gli interventi di messa in sicurezza, adeguamento e manutenzione dei fondi confinanti con strade dovranno essere eseguiti entro e non oltre 15 giorni dalla data di emissione del presente avviso. Scaduto il suddetto termine si procederà, senza ulteriore avviso, all'applicazione delle sanzioni amministrative e pecuniarie• previste dall'articolo 29 e dall'articolo 211 del codice della
strada, nonché all'attribuzione alla proprietà inadempiente delle responsabilità civili e penali per qualsiasi incidente o danno derivante dalla mancata esecuzione della presente ordinanza, oltre al mancato rispetto degli obblighi imposti ai proprietari dei fondi confinanti le pubbliche vie previsti dalle disposizioni normative e regolamentari vigenti in materia.
Le segnalazioni riguardanti l'inosservanza della presente Ordinanza dovranno essere trasmesse al Comando della Polizia Municipale e agli Uffici Comunali, che provvederanno alla identificazione dei proprietari dei fondi interessati, qualora inadempienti per l'accertamento delle eventuali
violazioni.
Le trasgressioni alla presente Ordinanza saranno sanzionate amministrativamente a norma delle vigenti disposizioni di legge.
La presente Ordinanza Dirigenziale è resa nota al pubblico mediante pubblicazione all'Albo Pretorio Comunale, affissione negli spazi autorizzati per la pubblicità ed agli organi di informazione locali, al fine di garantire la massima diffusione e pubblicità.
RICORDA CHE
in caso di presenza di più comproprietari dello stesso fondo, ai sensi dell'articolo 197 del Codice
della Strada, ciascuno dei trasgressori soggiace alla sanzione pecuniaria prevista per la violazione alla quale ha concorso, e, pertanto, ognuno dei comproprietari sarà passibile della stessa sanzione pecuniaria prevista.
RAMMENTA ALTRESI'
il generale principio della responsabilità del custode del bene, sia esso proprietario, usufruttuario, enfiteuta, conduttore, ecc., 2051 del Codice Civile.
Per informazioni rivolgersi all'Ufficio Tecnico Comunale
Ing. Valter Specchio