IL BEATO TOMMASO RACCONTA SAN FRANCESCO D’ASSISI

domenica 13 ottobre 2019

PRESENTATO IL CAMMINO DI FRANCESCO E TOMMASO

Nella splendida cornice della Chiesa di San Francesco nel pomeriggio sono stati ufficialmente presentati, a cura del Sindaco di Celano Settimio Santilli, il “Cammino di Francesco e Tommaso” e la Borsa di Studio sulla figura del Beato Tommaso da Celano, in collaborazione con la Società Internazionale di Studi Francescani di Assisi. La giornata è proseguita con Momento di preghiera e accensione della lampada Votiva in onore del beato Tommaso da Celano – Chiesa di San Francesco. Interpretazione del “Cantico delle Creature di San Francesco d’Assisi, il “Dies Irae” e la “Sequenza Sanctitatis” del Beato Tommaso da Celano a cura di Sergio Meogrossi – Concerto del soprano Natalia Pavlova con la partecipazione dell’Associazione Corale Polifonica “Giuseppe Corsi” – Chiesa di San Francesco.

CAMMINO DI FRANCESCO E TOMMASO

PREMESSA

Negli ultimi anni, nel territorio italiano, si sta osservando l'evoluzione della fruizione turistica verso modalità di "mobilità lenta". Per la prima volta il numero di persone che percorre i cammini in Italia supera quello degli italiani che hanno percorso il Cammino di Santiago de Compostela . Questo significa che le persone hanno cambiato il modo di conoscere il Bel Paese, non solo attraverso la tradizionale formula vacanziera, ma indossando scarponi e percorrendo centinaia di km alla scoperta di un’Italia nascosta, quella dei borghi e delle riserve naturali. Al primo posto dei cammini italiani c’è la Via Francigena, seguita dai cammini francescani (Via di Francesco e Di qui passo Francesco), ed è proprio a questi ultimi che si unisce il Cammino di Francesco e Tommaso.

IL CAMMINO

La Città di Celano, in collaborazione con il Sacro Convento di Assisi, il Comune di Castelvecchio Subequo ed il Monastero di Santa Filippa Mareri in Borgo San Pietro tempo fa hanno indetto il progetto denominato “Cammino di Francesco e Tommaso”, il quale attraversa i luoghi più significativi della vita di San Francesco d’Assisi e fra Tommaso da Celano, amico e primo biografo del Santo . Un itinerario lungo 230 km e formato da 24 tappe che si snodano tra le regioni Abruzzo, Umbria e Lazio. Dalle colline umbre alla Valle Subequana, passando per la Marsica e la Valle Santa Reatina. Nel Cammino di Francesco e Tommaso è la religione, l’arte e l'amore per la natura a guidare i pellegrini nel viaggio. L’itinerario può iniziare sia dal Sacro Convento di Assisi , facendo riferimento alla "Statio Peregrinorum", che accoglierà i pellegrini per poi indirizzarli verso il nostro percorso, sia da Castelvecchio Subequo in direzione opposta.

Le quattro tappe nodali sono:

  • il Sacro Convento di Assisi: luogo dove è conservata la tomba di San Francesco d’Assisi;
  • La Città di Celano: luogo dove il francescanesimo è molto sentito e che ha dato i natali a fra Tommaso;
  • Il Monastero di Santa Filippa Mareri : luogo che conserva il corpo della prima Santa francescana;
  • Castelvecchio Subequo: luogo che custodisce la reliquia col sangue del San Francesco d'Assisi (Convento di San Francesco).

Tra gli altri luoghi, tutti imprescindibili, possiamo citare:

  • Greccio (Provincia di Rieti): luogo dove San Francesco realizzò il primo Presepe della storia;
  • Tagliacozzo : luogo dove è custodito il corpo di Fra Tommaso da Celano (Convento di San Francesco)
  • Val de’ Varri (versante settentrionale tra Pescorocchiano e Sante Marie): dove si trovano i ruderi del Monastero di San Giovanni in Varri, luogo dove fra Tommaso da Celano trascorse gli ultimi anni della sua vita (anno della morte 1260) . Qui sono ancora visibili i ruderi delle mura perimetrali dell’antico complesso religioso ricoperti da una fitta vegetazione.

In evidenza anche il sub-percorso che propone un’alternativa all’itinerario e che fa tappa a Corvaro, frazione di Borgorose, dove all’interno della Chiesa di San Francesco è conservato il cappuccio del Santo d’Assisi.

OBIETTIVI DI REALIZZAZIONE

- Presentazione ufficiale del Cammino presso i Comuni/Enti partner del progetto (Sacro Convento di Assisi, Comune di Castelvecchio Subequo, Monastero di Santa Filippa Mareri);

- Realizzazione e stampa della cartina informativa con le informazioni generiche relative al percorso.

- Produrre, coordinare ed installare le segnaletiche turistico-direzionali nei vari Comuni che hanno aderito al progetto (in accordo con le diverse amministrazioni in base alla competenza territoriale ed alle varie sezioni locali del C.A.I.)

- Definire convenzioni con le diverse attività private (Hotel, B&B, Ristoranti ecc) presenti nel “corridoio territoriale” inerente al percorso;

- Produrre concrete ricadute sul territorio in termini di valorizzazione dei beni ambientali, storico-culturali ed economiche;

TAPPE DEL CAMMINO DI FRANCESCO E TOMMASO

- Assisi; Spello; Trevi; Spoleto; Firenzuola; Romita di Cesi; Collescipoli; Stroncone; Greccio; Rieti; Poggio Bustone; Cantalice; Cittaducale; Borgo San Pietro; Fiamignano; Pescorocchiano; Sante Marie / Val de’ Varri; Tagliacozzo; Scurcola Marsicana; Magliano dei Marsi; Massa d’Albe; Celano / Santa Iona; Gagliano Aterno; Castelvecchio Subequo.