FIRMATA DIGITALMENTE LA CONVENZIONE CON LA PRESIDENZA DEL CONSIGLIO PER LA RIQUALIFICAZIONE DEL QUARTIERE STAZIONE

lunedì 26 marzo 2018

Comunicato per la stampa del 23 marzo 2018


Piano nazionale per la riqualificazione sociale e culturale delle aree urbane degradate: così titola l’importante convenzione stipulata e sottoscritta in forma digitale dal Sindaco di Celano Settimio Santilli con la Presidenza del Consiglio dei Ministri.

“Il primo atto della convenzione – spiega il consigliere Barbara Marianetti – fu stipulato dal Sindaco a Brescia lo scorso mese di novembre. Ora con l’ufficialità del nuovo atto stipulato tra il Comune di Celano e la Presidenza del Consiglio entra nel vivo e si avvia a definizione il finanziamento  per riqualificare le aree urbane degradate. Il bando risale al 2015 e vi partecipammo appena dopo il nostro insediamento. Superata la prima fase di scetticismo, in pochi ritenevano che Celano avrebbe ottenuto il finanziamento, lavorando con basso profilo e senza clamori abbiamo raccolto un risultato prestigioso per la nostra Città. Il nostro progetto si è collocato ai primissimi posti della graduatoria dei progetti presentati e finanziabili. Un piazzamento che è valso un finanziamento di 2 milioni di euro ai quali si aggiungerà un ulteriore milione che sarà a carico del Comune”.

La convenzione appena sottoscritta in forma digitale si compone di 16 articoli che regolamentano e disciplinano l’oggetto stesso dell’accordo; la durata e l’efficacia dalla data di registrazione da parte degli organi di controllo; gli obblighi delle parti; il rispetto dei tempi e delle modalità previste per la realizzazione del progetto; l’erogazione dei finanziamenti, subordinata alla positiva verifica del Gruppo di monitoraggio ministeriale, a carico del bilancio di previsione della Presidenza del Consiglio;  le modalità del monitoraggio, verifiche ed attività ausiliarie; la rendicontazione di risultato e delle spese; la responsabilità esclusiva dell’Ente beneficiario dell’esecuzione del progetto.

A questo punto il Comune è tenuto a trasmettere, entro 60 giorni in cui la Corte dei Conti dalla presente Convenzione rilascerà  il nulla osta,  le delibere di approvazione dei progetti definitivi o esecutivi degli interventi e a rispettare un preciso cronoprogramma  che terminerà a fine 2019, come termine ultimo di completamento dei lavori

Gli interventi derivanti dal finanziamento riguarderanno il quartiere Stazione:  l’area sportiva dietro la chiesa del Sacro Cuore; la ristrutturazione della scuola in piazza Vaschette; la ristrutturazione del Nido in via della Sanità, con annessi parco giochi e servizi per il settore sociale; la realizzazione di un centro antiviolenza nell’attuale struttura comunale in via Tribuna; la riqualificazione e messa in sicurezza di via Muricelle e via Stazione.