CELANO ADERISCE ALLA CAMPAGNA A FAVORE DELLE DONAZIONI DI ORGANI

domenica 18 febbraio 2018


La donazione di organi, tessuti e cellule sono un gesto di grandissima solidarietà, altruismo e generosità, grazie alla quale ogni anno migliaia di persone colpite da gravi e irreversibili malattie degli organi, tessuti o cellule, iscritti nelle liste di attesa, possono essere curate con il trapianto.


“ Nel 2017, a livello nazionale, ci sono stati 1741 donatori  – dice Mariantonietta Zaurrini consigliere comunale delegato alle politiche sociali – con un incremento del 9% rispetto al 2016. Un aumento da record che ci ha indotto, come Amministrazione comunale, ad aderire alla campagna “Una scelta in Comune, la donazione come tratto identitario. Donare gli organi, quindi, è uno degli atti di generosità e di altruismo più elevati e nobili che una persona possa compiere. A breve verrà distribuito per posta un vademecum per illustrare l’iniziativa.”


 “Abbiamo deciso di partecipare attivamente al progetto in collaborazione con il centro Regionale Trapianti Regione Abruzzo e Regione Molise (CRT), che permettere a tutti di poter dichiarare, in vita, la propria volontà di donare gli organi. Si è voluto rendere più facile e consapevole l’espressione della propria volontà.


“L’iniziativa – aggiunge Zaurrini – si propone come obiettivo prioritario quello di stimolare l’attenzione su questo tema così importante e delicato. Nel rispetto della libertà di ciascuno di noi, è nostro dovere ricordare che il trapianto di organi è la migliore, ed in alcuni casi l’unica, cura disponibile in molte malattie gravi, come quelle, per esempio, che colpiscono il polmone, il cuore, il fegato o i reni.


 “Si potrà aderire alla campagna di sensibilizzazione – conclude – fin dal momento della richiesta di rilascio o rinnovo della carta di identità, presso l’Ufficio anagrafe del nostro Comune. Se si è un cittadino maggiorenne vi sarà offerta la possibilità di esprimere la volontà sulla donazione che verrà inserita nel registro nazionale dei donatori, tenuto presso l’Istituto Superiore di Sanità, attraverso la compilazione di un semplice modulo. Questo Registro verrà consultato dai medici che lavorano nel Coordinamento Regionale in caso di possibile donazione. La scelta, sia questa positiva o negativa, potrà essere modificata in qualsiasi momento recandoti agli Uffici ASL del nostro territorio”.