ZAURRINI, POSSIBILE PRESENTARE DOMANDA PER ACCESSO CONTRIBUTO PER IL REDDITO DI INCLUSIONE

giovedì 14 dicembre 2017

Il delegato alle politiche sociali M. Antonietta Zaurrini informa che presso il Comune di Celano (Ufficio Servizi Sociali in Via Stazione) è possibile presentare domanda per l’accesso al contributo ReI, il cosiddetto reddito di inclusione.  Si tratta, come noto, di una misura  di contrasto alla povertà, introdotta dal decreto legislativo 15 settembre 2017, n. 147, per il quale dallo scorso primo dicembre è possibile inoltrare domanda.

“L’Amministrazione comunale – dice la consigliera delegata Zaurrini – è ben consapevole che solo attraverso azioni concrete è possibile dare sostegno alle famiglie che in questo momento vivono situazioni di disagio. Il reddito di inclusione sostanzialmente ha l’obbiettivo di portare alla soglia del minimo vitale tutti coloro che si trovano in condizioni di estrema povertà. In sostanza ai beneficiari, aventi tutti i requisiti richiesti, sarà concesso un contributo della durata di 18 mesi per l’intero importo o per la quota a differenza del minimo vitale stabilito in euro 485,40 mensile”.

Il contributo mensile sarà caricato su una carta di credito rilasciata  dall’ufficio Poste Italiane; la differenza con la precedente carta Sia è che la metà del contributo  concesso  potrà essere prelevato in contanti.

“L’obiettivo finale del Reddito di inclusione - aggiunge Zaurrini - è quello di garantire il minimo vitale  per la durata di mesi 18 a tutti gli altri richiedenti e  ai beneficiari in età  in età lavorativa attivare per almeno 12 mesi su 18 dei  percorsi lavorativi con progetti di inclusione attiva finanziati con fondi PON”.

Ne hanno diritto: Cittadini italiani  e comunitari, Cittadini stranieri con permesso di soggiorno e/o  titolari  di protezione internazionale 8 esempio asilo politico) residenti in Italia da più di due anni.
Chi ha la priorità
: Famiglie con: minori disabili, over55 disoccupati, donne in gravidanza.
Requisiti reddituali e patrimoniali
: ISEE : minore o uguale a  6mila euro; ISR : minore o uguale a 3mila euro; Patrimonio immobiliare (esclusa la prima casa) uguale o minore a 20mila euro; Patrimonio immobiliare: limite massimo tra i 6mila e i 10mila euro secondo la dimensione del nucleo familiare.
Importi massimi concessi
:  1 persona paria d euro 187.50; 2 persone  pari ad euro 294.38; 3 persone pari ad euro 382.50; 4 persone pari ad euro 461.25; 5 persone o più paria d euro 485.40.

“Il modulo di domanda – conclude Zaurrini - può essere richiesto all’Ufficio di Servizio Sociale del Comune ed è reperibile anche  sul sito internet del Comune, sul sito internet INPS e su quello del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali. I nostri uffici sono a disposizione per ogni chiarimento”.