CELANO. INCONTRO PER PROGETTO BANDA LARGA

giovedì 2 novembre 2017


Come si vede dagli scavi che si stanno effettuando su diverse strade di Celano, l’Amministrazione comunale già da qualche tempo ha messo in pratica il programma di messa in opera della rete internet veloce a Banda ultralarga fino a 100 Mbit, che finora però riguardava solo alcune aree, le più popolose, commercialmente appetibili ed interessanti per gli operatori privati, nello specifico TIM.


Alla fine dei lavori, però, ci sarebbe stata una città fortemente sproporzionata per questo servizio, ovvero la parte più centrale e popolosa che avrebbe raggiunto i 100 Mbit e una parte periferica, tra cui addirittura quella artigianale, commerciale ed industriale, a 3 Mbit.


Per dare continuità quindi alle attività già poste in essere sul territorio dalla Tim ed in fase di completamento, nella mattinata di oggi si è tenuto un incontro preliminare importante con i referenti locali di Open Fiber la società aggiudicataria della gara d’appalto (indetta da Infratel Italia S.p.A.). Nel corso dell’incontro promosso da Angela Taccone, assessore alle politiche del Lavoro, sono state analizzate le criticità, le carenze e le necessità comunali.


“Ho convocato l’incontro con i referenti locali di Open Fiber – dice l’assessore Taccone – per rispondere a diverse lettere e segnalazioni di cittadini che giustamente si sentivano trattati come di Serie B e non al passo con il resto della Città. Per cui entro il prossimo anno tutte le zone periferiche che finora non erano state interessate dal progetto, saranno coperte allo stesso modo. Si tratta  di un'innovazione importante, che comporterà un netto miglioramento nella connettività della Città in quanto abbiamo avuto modo di essere inseriti nel novero dei comuni finanziati nell’ambito della fase di sviluppo 3 della regione Abruzzo, per circa mezzo milione di euro, che concentreremo solo su Borghi e periferie per avere una città intera coperta da Banda ultralarga.


Il completamento dell’attività – conclude Taccone - riguarderà quindi la copertura delle aree ricadenti tra Sardellino e la Tiburtina (zona con forte presenza di attività turistiche ricettive, commerciali ed imprenditoriali), borgo Strada 14, borgo Ottomila e borgo Bussi verso Paterno.

Raccogliamo le esigenze dei cittadini, le ascoltiamo e ci adoperiamo per metterle in opera per avere una intera città all’avanguardia.