CELANO. SOSPENSIONE DELL'IRRIGAZIONE DEI TERRENI AGRICOLI NEI FINE SETTIMANA E REGOLAMENTAZIONE DELL'UTILIZZO DELL'ACQUA POTABILE PER USO DOMESTICO, ECCO LE ORDINANZE DEL SINDACO SANTILLI

martedì 20 giugno 2017

Come aveva dichiarato nei giorni scorsi il sindaco Settimio Santilli, che si era detto, sì favorevole alla comunicazione del Consorzio di Bonifica per quanto concerne la sospensione dell'irrigazione dei campi agricoli del comprensorio fucense, ma non nei tempi.

Lo stesso Sindaco ha emanato due distinte ordinanze per fronteggiare l’emergenza idrica, con le quali si regolamenta da un lato l’uso di acqua potabile ad uso domestico e dall’altro si sospende appunto l’irrigazione dei terreni agricoli ricadenti nel territorio comunale per il prossimo fine settimana. In questa maniera gli agricoltori avranno il tempo per organizzare le proprie attività lavorative e non arrecare danni ai loro prodotti agricoli.
Nell’ordinanza del Sindaco Santilli viene specificato che il divieto decorre dalle ore 8,00 di sabato 24/06/2017 fino alle ore 8,00 di lunedì 26/06/2017 e ciò per ogni ulteriore fine settimana successivo, con i medesimi orari, fino a nuove disposizioni . “Fin da subito – spiega il Sindaco Santilli – abbiamo condiviso la richiesta da parte del Consorzio di Bonifica che, al fine di prevenire lo stato di emergenza, invitava i Sindaci dei Comuni a prevedere i fermi totali dell’irrigazione, nell’intero comprensorio fucense. In completa sintonia e concertazione con l’Assessore comunale alle politiche agricole Domenico Fidanza, tuttavia si è ritenuto di procrastinare l’ordinanza di una settimana soprattutto per offrire una maggiore e migliore informazione agli agricoltori che proprio in questo periodo sono impegnati nei lavori di semina e piantumazione dei prodotti agricoli. L’intento è quello di permettere agli agricoltori di programmare per tempo le proprie attività aziendali pur in presenza di disposizioni che potrebbero rallentare le loro attività lavorative”.
La richiesta avanzata ai Sindaci da parte del Consorzio di Bonifica è motivata dal fatto che le falde acquifere, sia di superficie che profonde, a causa delle inefficaci precipitazioni verificatesi nell’ultimo biennio risultano notevolmente al disotto delle medie stagionali e di quelle rilevate negli ultimi quindici anni. Da qui nasce l’urgente necessità di adottare l’ordinanza da parte del Sindaco Santilli al fine di prevenire lo stato di emergenza, problemi di carattere ambientale, igienico-sanitari e di ordine pubblico.
La seconda ordinanza riguarda invece, la “regolamentazione e limitazione dell’utilizzo di acqua potabile destinata al consumo umano” e stabilisce la “cessazione con decorrenza immediata e fino a nuova disposizione di qualunque utilizzo per uso diverso da quello potabile e igienico dell’acqua potabile erogata da allacciamenti ad uso domestico in tutto il territorio del Comune di Celano, quali: lavaggio di auto e latri veicoli; irrigazione di orti, giardini e piante; ogni caso per usi diversi da quelli previsti dalla concessione”.
Insomma, mai più di adesso è bene utilizzare l'acqua per i fini strettamente necessari e non per il superfluo. I contravventori saranno sottoposti alle sanzioni secondo normativa di legge.