Sindaco Santilli: Sinergia, per un impulso decisivo al turismo

sabato 3 dicembre 2016
L' unione fa la forza e rinnovate sinergie tra enti locali possono determinare l’ottimizzazione delle risorse disponibili per programmi di sviluppo, razionalizzazione degli impegni economici e possibilità di offrire servizi efficienti e convenienti per i cittadini.
 
E’ questo in buona sostanza il senso dell’importante incontro tra i Comuni di Celano ed Ovindoli rappresentati per l’occasione dai rispettivi Sindaci, Settimio Santilli (Celano) e Simone Angelosante (Ovindoli). Comprensibilmente soddisfatto dell’esito della riunione il Sindaco Santilli: “Ritengo di poter dire che questo primo incontro è stato un segno di svolta, opportuno per tracciare le linee guida e definire le prime funzioni strategiche dell’area ricadente nei Comuni di Celano e Ovindoli.
 
I territori sono confinanti e ci lega un profondo legame non solo economico, ma anche sociale e storico. Per questo sono ben lieto di questo primo approccio, con il fermo proposito che tale sinergia amministrativa non dovrà comportare assolutamente aumenti di spesa di denaro pubblico per le amministrazioni, ma al contrario condurre ad una loro maggiore efficienza”.
 
Al summit, svoltosi sabato scorso al Municipio di Celano, hanno partecipato anche l’assessore all’Istruzione Eliana Morgante, la delegata alle politiche sociali Maria Antonietta Zaurrini ed il Vicesindaco di Ovindoli Raffaele Siciliano. All’ordine del giorno una serie di argomenti di particolare importanza che da una parte richiedono uno sviluppo organico e condiviso e dall’altra potranno aprire a scenari di fattiva collaborazione tra i due enti locali.
 
Come impegno iniziale è stata presa in considerazione la possibilità di avviare una preliminare fase di collaborazione concorrendo strettamente alla compilazione di un calendario univoco di eventi da programmare per l’imminente stagione invernale. Una programmazione che possa avere punti in comune onde evitare l’intrecciarsi di eventi a discapito della buona riuscita degli stessi.
 
Per fare ciò sarà necessario un serio e fattivo rapporto di collaborazione tra gli assessorati competenti dei due Comuni interessati.
 
Non solo. L’intento è quello di dare una “scossa” al settore turistico potendo contare su un più vasto bacino di utenza, realizzando una rete di collegamenti (le cui modalità saranno oggetto di una apposita riunione) tra Celano ed Ovindoli. "Bisogna assolutamente fare squadra sfruttando le peculiarità di due realtà vicine - continua il sindaco di Celano - ma diverse, dando un'offerta turistica a più ampio tondo, dove Ovindoli offre ciò che Celano non può offrire, ovvero le stazioni sciistiche e Celano offre strutture per eventi culturali, di spettacolo, di sport che ampliano quindi l'attrazione.
 
Il tutto con servizi di trasporto locali adeguati che facilitino il trasporto delle persone.
 
Mi auguro che anche altre realtà comunali dell'Altipiano delle Rocche vogliano partecipare a questo nostro progetto che ci può rendere solo più concorrenziali turisticamente. Più ampia è l'offerta, anche dal punto di vista delle attività commerciali e alberghiere, più si dà impulso al turismo".
 
Ufficio stampa