L'Amministrazione propone l'Educazione stradale nelle scuole di tutti gli ordini

sabato 21 maggio 2016

In tema di educazione stradale e di formazione per i giovani ad una guida sicura tra le iniziative più importanti che si registrano nel nostro territorio va annoverata senz’altro quella denominata “in strada per la vita con Marco nel cuore”, progetto formativo  e di sensibilizzazione fortemente voluto, dimostrando grande sensibilità e generosità, dalla famiglia Zaurrini dopo la tragica scomparsa del quindicenne Marco avvenuta a causa di un incidente stradale.
 
Il progetto della famiglia Zaurrini, realizzato in collaborazione con l’associazione vittime della strada, è stato recepito dall’amministrazione comunale di Celano e l’Assessorato all'istruzione intende ampliare, a partire dal prossimo anno scolastico, l'attività legata a garantire l'offerta formativa, estendendo il programma di apprendimento a tutti gli ordini di scuola.
 
La proposta di straordinaria importanza civica e sociale, alla luce delle statistiche sempre più impietose, va ad arricchire ulteriormente le iniziative già intraprese per sensibilizzare e prevenire il dilagare di un fenomeno che colpisce sempre più famiglie.
 
E domenica 22 maggio all’auditorium di Celano è in programma una manifestazione nel corso della quale non solo si tornerà ad affrontare il delicato ed essenziale aspetto dell’educazione stradale ma verranno anche premiati, nell’ambito del 1° concorso intitolato a Marco Zaurrini, gli studenti che hanno seguito con profitto il corso per tutto l’anno scolastico.
 
Trattasi di una forma di sinergia perfetta tra l’associazione italiana vittime della strada che ha organizzato l’evento e l’amministrazione comunale che fin da subito ha proposto e si è fatta carico dell’istituzione di un premio da destinare agli studenti che hanno saputo esprimere meglio i valori dell'educazione stradale.
 
L’amministrazione comunale del sindaco Santilli, che già lo scorso anno ha organizzato un incontro sul delicato e sentito argomento, in questo modo intende proseguire con la campagna di sensibilizzazione e di prevenzione per la sicurezza stradale come strumento irrinunciabile di prevenzione.
 
Il progetto, infatti, è entrato a far parte delle attività formative scolastiche con lezioni di educazione stradale, rivolte agli studenti delle classi seconde e terze, tenute dai docenti della scuola media, da esperti e tecnici quali la psicologa Marianna Baliva, (coordinatrice del progetto educazione stradale), Paolo D’Onofrio (referente associazione vittime della strada), l’autoscuola Villa di Celano e Simona Ciaccia Cerone (interventi di primo soccorso).
 
L’inizio è previsto alle ore 16,30 con il saluto dell’amministrazione comunale a cura dell’assessore alla cultura Eliana Morgante e del Consigliere delegato alle politiche sociali  Maria Antonietta Zaurrini.
 
Previsti gli interventi della dirigente scolastica Vincenza Medina; della presidente della Commissione Rossella Ricciardi, della psicologa Marianna Baliva (coordinatrice del progetto educazione stradale); Paolo D’Onofrio referente regionale associazione Aifvs). Conclusioni del Sindaco Settimio Santilli.
 
In chiusura la cerimonia di  premiazione degli studenti vincitori del primo concorso intitolato appunto al giovane Marco.
 
Ufficio stampa